Background
INNOVAZIONE

Tecnologia smistatrice
ottica per diversi scopi

Background
  • tags
  • Innovazione
  • tecnologia
  • smistatrice ottica di lotti di campioni
  • ricerca

Smart Grader mette le patate ancora più in evidenza. Il moderno macchinario, una smistatrice ottica completamente automatizzata, usa delle fotocamere per garantire accuratezza, efficienza e oggettività. Questa raccolta globale di dati significa che la tecnologia dà anche l’opportunità di innovare ulteriormente. È per questo che HZPC usa Smart Grader per determinare le scorte e valutare nuove promettenti varietà.

La tecnologia garantisce che le misurazioni e lo smistamento avvengano con un margine di errore di appena un decimo di millimetro

Presso il centro qualità di HZPC a Emmeloord, Smart Grader smista lotti di campioni in maniera oggettiva, provenienti da centinaia di coltivatori di patate da seme olandesi, in base alla dimensione, alla forma e al numero di tuberi. Ciò di solito avveniva manualmente e su base casuale, ma adesso la tecnologia garantisce che le misurazioni e lo smistamento avvengano con un margine di errore di appena un decimo di millimetro. “Uniamo Smart Grader a una linea di produzione aggiuntiva dove prima puliamo le patate” spiega lo specialista della qualità Peter Verschure. “La tecnologia fotografica nella Smart Grader lavora così in maniera più efficace.”

Parametri critici

Teoricamente, Smart Grader è in grado di individuare patologie fungine quali la Rhizoctonia; in pratica, per il momento, segnala semplicemente divergenze quali spaccature o punti verdi. “Questa tecnologia lavora meglio quando smista grandi lotti” aggiunge Verschure. “Qui, presso il centro qualità, smistiamo piccoli campioni che pesano in media venticinque chili e non è pratico regolare le impostazioni del computer ogni dieci minuti. Il programma è in costante perfezionamento, perciò spero che ci sarà maggiore flessibilità lavorando con parametri critici nel futuro. Vorremmo infatti anche sapere perché le patate difettose non superano il test.”

Modello 3D

Nella Smart Grader le patate vengono girate per poter essere viste praticamente da ogni angolo, con le fotocamere interne che scattano circa venti foto per articolo. Sulla base dei dati generati, il computer può creare un modello tridimensionale di ogni patata e determinarne le dimensioni e le qualità esterne. “Anche il peso viene misurato accuratamente” spiega Verschure. “Tuttavia, abbiamo anche collegato delle bilance alle Smart Grader, perché i nostri coltivatori sono pagati in base ai chili e vogliamo essere sicuri che il peso misurato dal computer sia corretto. Ciò dimostra come nel settore la tecnologia richieda varie idee e approcci.”

Guardare al futuro

In realtà, il centro qualità ha già superato il problema per quanto riguarda Smart Grader. “Poiché la maggior parte dei coltivatori lavora con una più solida smistatrice ad urto, sappiamo che le dimensioni smistate sono leggermente diverse dalle dimensioni quadrate misurate da Smart Grader. HZPC riesce a tenere in considerazione questa differenza di precisione al momento di determinare le scorte” evidenzia Verschure. Ma ci sono anche coltivatori che usano Smart Grader. “Rappresenta il futuro perché la tecnologia implica il ricorso a meno personale, mentre il processo di smistamento può proseguire senza interruzioni ed è sempre razionale e preciso. Il risultato è un prodotto finale della massima qualità e omogeneo e, inoltre, i dati raccolti durante lo smistamento possono fornire valide conoscenze sul processo di coltivazione.”

“Nella nostra sede di ricerca
a sviluppo a Metslawier,
esaminiamo dei campioni
prima del raccolto con Smart Grader
per analizzare i vantaggi
delle nuove varietà”

Nuova dimensione della ricerca

La ricerca di HZPC sfrutta il valore aggiunto della raccolta dei dati ottici. “Nella nostra sede di ricerca a sviluppo a Metslawier, esaminiamo dei campioni prima del raccolto con Smart Grader per analizzare i vantaggi delle nuove varietà” spiega Pieter Jelte Lindenbergh. “In precedenza, l’uniformità, il colore e la forma erano determinati ad occhio e gli specialisti delle varietà fornivano poi una valutazione. Smart Grader ci consente di misurare tali fattori in maniera molto più oggettiva; stiamo inoltre cercando di impostare altre caratteristiche. Grazie ai dati 3D, possiamo già determinare virtualmente quante patate chip si possono ottenere da una determinata patata. Insieme alla tecnologia Soley, che valuta in maniera oggettiva la doratura delle chip cotte, disponiamo in tal modo di un maggior numero di dati che ci danno una buona panoramica delle qualità e delle opportunità di una nuova varietà.”

Read other articles

Croccanti, erbacee o piccanti: le coperture per alimenti aggiungono il tocco finale La nuova copertura per patate rappresenta l’equilibrio fra sapore, convenienza e salute. read this article Opportunità d’impresa nei ristoranti quick-service Sviluppi nella serie del servizio ristorazione: parte 1 QSR read this article L'app Solgrader resta vicina al coltivatore Solgrader semplifica la valutazione dei campioni di prova e trae le relative conclusioni. read this article Linking Potato People all around the world ‘Linking Potato People’ / “Collegare il popolo delle patate” è l’argomento dell’anno di HZPC per il 2017. read this article Potatoes vs. pasta read this article

back to homepage